Gioielli, cucina, cucito creativo, candele, vetri e quant'altro......

venerdì 15 aprile 2011

Ricetta della torta Mimosa con crema pasticcera e fragole

Ecco qua la ricettina di questa bella torta, il procedimento è un po' lungo ma si possono usare delle scorciatoie con i preparati, anche se non sono sempre il massimo del palato......




Pronte, allora si parte: occorre realizzare la base, la crema pasticcera, panna montata, meringhe (io le ho comprate già pronte che si fa prima) e fragole (si possono anche mettere frutti di bosco, gnam!!!)

Come base ho preparato la torta margherita (in alternativa usare il pan di spagna), che rimane bella morbida:

4 uova
150gr zucchero
scorza grattugiata di 1 limone oppure 1 fialetta di aroma limone
1 pizzico sale
100gr farina bianca
100gr frumina o amido di frumento
1/2 bustina lievito
4 cucchiai olio di semi

Sbattere a schiuma i tuorli con 4 cucchiai di acqua bollente ed aggiungere 100gr di zucchero, scorza di limone e sale, sbattendo fino ad ottenere una massa cremosa.
Montare le chiare a neve durissima, aggiungervi lo zucchero rimasto.
Unire il tutto ai tuorli, setacciarvi farina, frumina e lievito. Incorporare delicatamente il tutto, aggiungendo a cucchiaiate l'olio.
Mettere l'impasto in uno stampo a cerchio apribile, oliato qb.
Cuocere nella parte inferiore del forno preriscaldato a 180° per 30-40 min, finchè diventa dorato.


Intanto preparare la crema pasticcera, e una discreta dose di panna montata. Qua ho usato una scorciatoia, vale a dire una busta di Dolceneve Paneangeli, che è più leggera della panna e si conserva ottimamente, ha proprio più tenuta, la dose è abbondante (basta aggiungere 300ml di latte freddo di frigorifero).

Crema pasticcera:
250ml latte parz. scremato
2 tuorli
70gr zucchero
20gr farina
scorza di 1/2 limone grattugiata (in alternativa 1/2 fialetta di aroma limone)

Portare a bollore il latte, lasciare intiepidire.
Lavorare i tuorli con lo zucchero e la farina, unire il latte a filo.
Rimettere la crema nel pentolino sul fuoco per 5 min mescolando sempre.


Una volta estratta la torta margherita dal forno e lasciata raffreddare, tagliare un disco dell'altezza di 1,5 cm circa, che sarà la base della cupola.
Nel mio caso ho bagnato la base con qualche cucchiaio di crema al limoncino ma è facoltativo e si può utilizzare anche altro tipi di liquori a piacere.
Tagliare un altro disco di 1 cm circa che servirà da copertura finale tipo mimosa e la parte restante (compresa la crosticina superiore) a fettine sottili.

Preparare le fragole, quantità a piacere, lavate e tagliate a pezzetti.

Mescolare la crema pasticcera (una volta fredda o tiepida almeno) con le fragole e distribuire questo composto al centro del primo disco di torta, formando una 'cupola', rimane un bel contorno vuoto di torta ma va bene così.
Ricoprire la cupola con le fettine sottili che avete preparato prima, in modo da compattare. Distribuire sopra un po' di panna in maniera uniforme.

Tagliare le meringhe a metà in orizzontale per facilitare il lavoro di "incollaggio" oppure se preferite lasciarle anche così, ne serviranno parecchie però.
Fare aderire le fette di meringa a ricoprire tutta la cupola.
Distribuire la panna a ricoprire le meringhe.
La cupola man mano diventa più grossa e la base serve proprio per questo.

Siamo quasi alla fine.......prendere il secondo disco di torta, quello da 1 cm e tagliarlo a cubetti (prima a strisce poi a pezzetti!!!).

Ora ritagliare la base eccedente della torta che tanto era sicuramente più grossa e ricoprire di panna il contorno.
Adesso viene il bello: "appiccicare" i cubetti sulla cupola che aderiranno bene grazie alla panna.
Ricoprire di cubetti tutta la cupola, ecco la torta mimosa, spolverizzare di zucchero a velo.

Io ho aggiunto dei fiorellini a decorazione e sui singoli piattini da dessert una fragolona ed un After Eight........... buon appetito.

Avrei dovuto mettere una foto della torta tagliata ma l'abbiamo mangiata prima che mi venisse questa idea......sarà per la prossima...

3 commenti:

  1. ho letto attentamente ma preferisco assaggiare la tua, ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Grazie... la proverò senz'altro!

    RispondiElimina
  3. deve essere di una bontà spaventosamente fantastica!!! :-P

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...